A tavola con Appetibilis

Dolci Feste :: I Celli Ripieni (Cillarichijene)


Celli Ripieni | Photo ©MateldaCodagnone

Celli Ripieni | Photo ©MateldaCodagnone

I “cillarichijene” ossia “celli ripieni” sono originari del Teramano ma si trovano (e si mangiano) ovunque sul territorio abruzzese. Secondo la tradizione contadina venivano offerti in occasione di matrimoni ma ora si realizzano principalmente nel periodo natalizio.

In questi biscotti riveste un ruolo fondamentale la marmellata: deve essere di uva (la cosiddetta “ragnat” o “scrucchiat”) e tutt’al più mischiata con altre marmellate fatte in casa (quelle che più si abbinano sono le marmellate di susine e di pesche).

Celli Ripieni | Photo ©MateldaCodagnone

Celli Ripieni | Photo ©MateldaCodagnone

La ricetta più classica dei celli ripieni è questa.
Ingredienti:
Per la pasta
– 1 bicchiere di olio extravergine di oliva
– 1 bicchiere di vino bianco
– 1 cucchiaio e 1/2 di zucchero semolato
– 400 gr. di farina 00

Per il ripieno
– 1 barattolo da 300 gr di marmellata di uva nera (montepulciano)
– 50 gr di noci tritate
– 50 gr di cioccolato fondente tritato
– scorza di un arancio grattugiata
– 2 biscotti tipo gallette
– 50 gr di zucchero zefiro per decorare

Partiamo dal ripieno. In un pentolino ponete la marmellata con le noci, il cioccolato, la scorza d’arancio e i biscotti. Portate a bollore e togliete dal fuoco. Fate raffreddare e conservate il composto in frigo in un recipiente coperto.
Si può preparare con molti giorni di anticipo, conservato in frigo.

Per l’impasto
In una ciotola mettete la farina, lo zucchero e con l’aiuto di una forchetta incorporate i liquidi un po’ alla volta. Impastate finche’ avrete un impasto uniforme. Fate riposare in frigorifero per qualche ora.

Riprendete l’impasto. Con un matterello stendete la sfoglia sottile a formare un rettangolo. Mettete un cucchiaino di ripieno su una parte di pasta e richiudete sovrapponendo.
Tagliate l’eccesso di pasta con una rotella dentellata e ripiegate le estremità verso il centro. (Fate uscire l’aria altrimenti potrebbero aprirsi in cottura).

Mettete i celli su una teglia coperta con carta forno e infornate; cottura in forno ventilato preriscaldato a 200 gradi fino a che saranno dorati.

Nel frattempo preparate una ciotolina con lo zucchero. Appena sfornati, passate la parte superiore di ogni cello nello zucchero, quindi fateli raffreddare su una griglia.

Non ci resta che assaggiare 😉

Advertisements